Visitare Passignano

Passignano sul Trasimeno è un piccolo paese di origine etrusco-romana situato sulla sponda settentrionale del lago, ed è sicuramente uno dei centri turistici più rinomati della zona lacustre.



Il paese sorge sulle rive del Trasimeno, ma il suo centro storico si inerpica su un piccolo promontorio dove, tra vicoletti suggestivi e scorci mozzafiato, svetta la Rocca Medievale, un’antica fortificazione ben conservata da cui si può godere di un panorama incredibile su tutto il lago.

Passignano sul Trasimeno è stato nel passato un borgo conteso a causa della sua posizione strategica al confine tra Umbria e Toscana e alla sua importanza economica derivata dalla pesca: questa natura bellica è ancora oggi ben visibile, testimoniata dai resti della cinta muraria, dalle porte di accesso al paese e dalle torri, tra cui spicca la Torre di Ponente che tuttora domina il borgo. All’interno della Rocca è allestito il Museo delle Barche, assolutamente da visitare, dove sono esposte antiche e tipiche imbarcazioni italiane.

Si segnala inoltre la Chiesa di San Cristoforo, antica pieve del IX secolo eretta sui resti di un tempio pagano, e il Santuario della Madonna dell’Oliveto, risalente al XVI secolo, al cui interno si conservano molte opere di pregio realizzate da Ascanio da Cortona, Virgilio Nucci, Salvo Salvini e Giovan Battista Caporali. Da non perdere poi la quattrocentesca Chiesa di San Bernardino, con l’antica facciata tipicamente in pietra arenaria, e il rinascimentale Oratorio di San Rocco.

Nei dintorni di Passignano sul Trasimeno si trova Castel Rigone, un borgo panoramico che si affaccia sul lago. Tappa obbligatoria è il Santuario della Madonna dei Miracoli, uno dei capolavori del Rinascimento umbro. A pochissima distanza da Passignano si possono visitare i resti di una splendida Villa Romana del I secolo d.C. rinvenuta pochi anni fa. Spostandosi di pochi chilometri si può apprezzare invece la particolare Torre Pendente di Vernazzano, che fa “concorrenza” alla ben più nota Torre di Pisa.

Passignano si è trasformato nel corso del tempo da villaggio di pescatori a “Perla del Trasimeno”, divenendo una meta turistica molto ricercata. Il passaggio “ufficiale” si è avuto nel 1907 quando il primo vaporino, il Concordia, trasportò la regina Margherita di Savoia in gita sul lago. Questo portò una grande notorietà al paese, che oggi è sicuramente una luogo imperdibile per chi visita queste zone dell’Umbria.

Dal pontile del paese è possibile prendere il traghetto per raggiungere le due isole accessibili del Trasimeno, quella Polvese e quella Maggiore, per una piacevole gita tra natura e storia.

A Passignano sul Trasimeno si potranno fare rigeneranti passeggiate lungolago, magari degustando un buon gelato, oltre a potersi rilassare sulla spiaggia attrezzata dotata di tutti i comfort e i servizi.

Tra le manifestazioni popolari più interessanti del territorio c’è sicuramente il Palio delle Barche, un evento storico che rievoca l'antica rivalità tra due famiglie nobili perugine, quella dei Baglioni e quella degli Oddi. Fu una battaglia cruenta che vide Passignano al centro delle operazioni militari,e che nell'ultima settimana di luglio viene celebrata con i quattro rioni del paese pronti a sfidarsi per aggiudicarsi l’ambito palio.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per proseguire ti preghiamo di  accettarne l'utilizzo